Martedì 2 luglio alle 19.30 al CineVillage Talenti, si terrà il primo appuntamento del ciclo di incontri Amare la storia, a cura di “Grande come una città”. Un dialogo, coordinato dallo scrittore e giornalista Christian Raimo su 10 anni della storia del nostro paese, 1969/1978, attraverso l’analisi di due libri: Prima di Piazza Fontana. La prova generale di  Paolo Morando e 16 marzo 1978 di Giovanni Bianconi, pubblicati entrambi da Laterza. Due opere che segnano il perimetro di un decennio drammatico e contraddittorio che vede da un lato l’acuirsi della violenza terroristica e dall’altro una grande stagione di riforme civili e politiche: lo statuto dei lavoratori, la nascita delle regioni, il referendum sul divorzio, la legge Basaglia sulla chiusura dei manicomi, la nascita del servizio sanitario nazionale, la legge sull’aborto.

 

 

Prima di Piazza Fontana. La prova generale di Paolo Morando

Una piccola storia ignobile della giustizia italiana, subito cancellata e rimossa. La prova generale della strategia della tensione. A cinquant’anni dai fatti, un libro-inchiesta, degno erede dei lavori di Corrado Stajano e di Camilla Cederna, rivela le verità nascoste di uno dei momenti chiave della storia repubblicana.

 

16 marzo 1978 di Giovanni Bianconi

Il racconto delle ventiquattro ore che hanno cambiato l’Italia. Poche volte nella storia capita che un intero Paese si accorga immediatamente di essere di fronte a uno spartiacque, a un momento da cui si uscirà profondamente diversi. È quello che accade il 16 marzo del 1978, il giorno del rapimento di Aldo Moro ma anche il giorno della fiducia al primo governo che vede il voto favorevole del Partito comunista.

 

Share Button
Write a comment:

*

Your email address will not be published.

© 2016 ANEC Lazio | via Vicenza, 5/a 00185 Roma | P.Iva 04922311008

logo-footer

SOCIAL            / powered by Daniele Pizzichelli