Prende il via oggi, giovedì 17 settembre, la rassegna Da Venezia a Roma. Tre le sale romane che ospiteranno nella giornata odierna una selezione di film provenienti dalla 77ma Mostra di Venezia.
Al cinema Adriano (piazza Cavour, 22) si inizia alle 16:00 con “Shorta” di Anders Ølholm e Frederik Louis Hviid proveniente dalla Settima Internazionale della Critica. Alle 16:15 “Spy no tsuma (Wife of a spy)” di Kiyoshi Kurosawa, vincitore del Leone d’Argento, Premio per la miglior regia. Ambientato in una città della campagna giapponese, durante il periodo angosciante e terribile della guerra, il film narra la lotta di una coppia per superare la sfiducia e restare fedele al proprio amore l’uno per l’altra.
Doppia proiezione all’Adriano, alle 18:30 e alle 20:45 per “Padrenostro”, il film di Claudio Noce che è valso la Coppa Volpi per la miglior interpretazione a Pierfrancesco Favino. “La sua figura forte, magnetica, eroica – spiega il regista parlando del protagonista – assurge ad archetipo di un’intera generazione di uomini per i quali le emozioni erano percepite solo come debolezza e obbligate a essere camuffate da silenzi”.

Al cinema Eden (Piazza Cola di Rienzo,72), quattro sono le proiezioni in programma nella giornata di oggi: alle 15:30 si inizia con “50 (O dos ballenas se encuentran en la playa)” di Jorge Cuchí, proveniente dalla Settima Internazionale della Critica, per poi proseguire alle 18:45 “Khorshid (SunChildren)” di Majid Majidi, vincitore del Premio Marcello Mastroianni attore emergente per l’interpretazione di Rouhllah Zamani. Alle 20:30, dalla sezione Orizzonti, è prevista la proiezione di “Nowhere Special” di Uberto Pasolini.

 

La serata all’Eden si conclude con “The man who sold his skin” di Kaouther Ben Hani, sempre dalla sezione Orizzonti, vincitore del Premio Orizzonti per la miglior interpretazione maschile a Yahya Mahayni e del Premio Edipo Re. “Il progetto è nato dall’incontro di due mondi – spiega la regista –  Il mondo dell’arte contemporanea, e in particolare l’opera dell’artista belga Wim Delvoye, e il mondo dei rifugiati politici, in particolare i rifugiati siriani che devono combattere con documenti e permessi di soggiorno”.

Presso il cinema Farnese (Piazza Campo de’ Fiori, 56), previste invece tre proiezioni con altrettanti eventi speciali: alle 17:00 “Est” di Antonio Pisu, alla presenza dell’autore; alle 19:00 “Guida romantica a posti perduti” di Giorio Farina, alla presenza dell’autrice; infine alle 21:00 “Ma ma he qi tian de shi jian (Mama)” di Li Dongmei, introdotto da Francesco Martinotti.

QUI IL PROGRAMMA E LE INFORMAZIONI COMPLETE SULLA RASSEGNA.

 

Share Button
Write a comment:

*

Your email address will not be published.

© 2016 ANEC Lazio | via Vicenza, 5/a 00185 Roma | P.Iva 04922311008

logo-footer

SOCIAL            / powered by Daniele Pizzichelli