fbpx
DRIVE-MY-CAR_Hidetishi-Nishijima2SITO

Si è svolta nella Sala Cinema ANEC Nazionale la conferenza di presentazione de ‘Il Cinema attraverso i grandi festival’, l’attesissima manifestazione capitolina che si avvale di una selezione di titoli direttamente dalle ultime edizioni della Mostra del Cinema di Venezia, del Locarno Film Festival e di quello di Cannes.

La manifestazione – organizzata da ANEC Lazio con il contributo della Regione Lazio – è realizzata con la collaborazione di Fondazione Cinema per Roma, Ambasciata di Svizzera in Italia, l’Istituto Svizzero di Cultura, SNCCI, Giornate degli Autori, Fondazione Biennale di Venezia, Locarno Film Festival, Festival di Cannes, Settimana della Critica.

Presenti all’incontro Leandro Pesci (Presidente ANEC Lazio), Giovanna Pugliese (Responsabile Ufficio Cinema ABC Presidenza Regione Lazio), Laura Delli Colli (Presidente Fondazione Cinema per Roma), Marco Solari e Giona Nazzaro (rispettivamente presidente e direttore artistico del Locarno Film Festival), Francesco Ranieri Martinotti (vice presidente Giornate degli Autori e curatore dell’iniziativa romana) e Franco Montini (Presidente Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani).

© Alessandro Poggiani
Un momento della conferenza per la presentazione de Il cinema attraverso i grandi festival. Da sinistra Massimo Arcangeli (Segretario Generale ANEC Lazio), Giovanna Pugliese (Responsabile Ufficio Cinema ABC Presidenza Regione Lazio), Giona Nazzaro (Direttore Artistico del Locarno Film Festival), Leandro Pesci (Presidente ANEC Lazio) e Laura Delli Colli (Presidente Fondazione Cinema per Roma). Foto © Alessandro Poggiani.

“Una ripartenza nel segno dei grandi festival che fa ben sperare – ha dichiarato Giovanna Pugliese. “Dopo le arene, abbiamo il compito di far ripartire le sale dove la collettività vive insieme il magico sogno del cinema. Un ritorno nelle sale senza la paura della pandemia sperando che il Governo presto ci dia la possibilità di riviverle completamente”.

“Il cinema è un luogo sicuro, uno dei luoghi più sicuri che c’è”, ha sottolineato con forza Laura Delli Colli. “La ripartenza vale di più se è qualcosa nella quale credere tutti insieme. Bisogna essere tutti uniti sulla stessa linea perché il cinema ha bisogno di ripartire in sala. (…) Dobbiamo fare in modo che da questi grandi festival che sono tutti uniti nel progetto di quest’anno, nasca veramente una spinta molto forte per la qualità del cinema, per il fatto che la magia del grande schermo riconquisti il pubblico, non solo quello abituato a frequentarlo ma anche le nuove generazioni, spettatori abituati ad altri formati ma che hanno anche voglia di ritrovarsi tutti insieme”.

Il grido è stato unanime: ‘insieme per la ripartenza del cinema’, parole espresse fin all’inizio della conferenza quando il Presidente ANEC Lazio Leandro Pesci ha accolto e ringraziato gli ospiti.

Anche Marco Solari e Giona Nazzaro hanno voluto ricordare come “la riapertura di Piazza Grande non significa soltanto il festival di Locarno che va in scena ma un festival che dà un segno di possibilità al resto del mondo del cinema. (…) È fondamentale per noi in quanto festival svizzero, internazionale, di lingua italiana essere presente in questa manifestazione contribuendo a questo rilancio del cinema. Il cinema senza pubblico non esiste, resta un’industria che produce degli oggetti audiovisivi.”

La manifestazione è prevista dal 16 al 26 di Settembre in alcuni cinema selezionati di Roma (Adriano, Eden Film Center, Giulio Cesare, Intrastevere, Spazio Scena, Farnese, Quattro Fontane, Nuova Olimpia, Greenwich e Tibur e anche nel Lazio (Palma di Trevignano, Cineteatro Buonarroti di Civitavecchia e Multisala Rio di Terracina). Tutti i film saranno proiettati in lingua originale e sottotitolati in italiano.

Un progetto nel segno della qualità con un ricchissimo programma curato da Fabio Fefé e Georgette Ranucci che conta più di 60 proiezioni in anteprima e con alcuni eventi speciali che prevedono anche gli incontri con i registi.

Come ha ricordato Franco Montini, i sette film provenienti dalla Settimana Internazionale della Critica, verranno proiettati tutti nello Spazio SCENA, il nuovo spazio polifunzionale realizzato dalla Regione Lazio nei locali dello storico Filmstudio, in via degli Orti d’Alibert. Mentre la selezione di titoli proveniente dalle Giornate degli Autori sarà interamente proiettata  al Cinema Farnese. ” Siamo arrivati alla maggiore età e la replica romana nella sala di Campo de’ Fiori è diventata un appuntamento fisso degli appassionati del cinema d’autore “afferma Francesco Ranieri Martinotti, “un’edizione , la 18a, ricca e fortunata: è per la sesta volta che a un film delle Giornate degli Autori va il riconoscimento del Leone del Futuro-Premio De Laurentis, quets’anno a Imaculat di Monica Stan e George Chiper-Lillemark.”

Il programma completo è disponibile al link. Il comunicato stampa di presentazione qui

Il costo del biglietto intero della manifestazione è 7 euro. Quello ridotto 6 euro per over 65, studenti universitari, iscritti SNCCI, studenti Scuola d’Arte Gian Maria Volonté, possessori di Lazio Youth Card, Interclub Welfare Card.
Prezzo unico 5 euro per i cinema fuori Roma.

G.V.

Nella foto d’apertura Hidetishi Nishijima in una scena di Drive My Car di Ryusuke Hamaguchi, vincitore a Cannes per la migliore sceneggiatura. Il film,  distribuito in Italia da Tucker, sarà proiettato al cinema Quattro Fontane il 22 Settembre alla presenza del regista.

Share Button
Write a comment:

*

Your email address will not be published.

© 2016 ANEC Lazio | via Vicenza, 5/a 00185 Roma | P.Iva 04922311008

logo-footer

SOCIAL            / powered by Daniele Pizzichelli