Un lunedì all’insegna dei film premiati, a Da Venezia a Roma, nelle due sale coinvolte oggi: Farnese e Intrastevere.

FARNESE

Joy

Al Farnese alle 16:30 si inizia con Joy, di Sudabeh Mortezai, vincitore del Premio Label Europa Cinemas per il miglior film europeo e del Hearst Film Award – Best Female Director, un racconto duro e realistico sul tema della prostituzione in Europa seguito, alle 18:15, dal film cinese Three Adventures of Brooke di Yuan Qing sul viaggio di una ragazza che ama giocare con la propria identità. Alle 20:30 il giornalista e critico cinematografico Maurizio Di Rienzo introduce la proiezione de I villani, alla presenza del regista Daniele De Michele mentre alle 21:30 l’appuntamento è con  Lissa Ammetsajjel (Still Recording) dei registi siriani Saeed Al Batal e Ghiath Ayoub, vincitore del Premio del Pubblico Sun Film Group e del Premio per l’Inclusione Edipo Re, in cui i due autori raccontano attraverso immagini di rara potenza, la Siria dilaniata dalla guerra civile. Saranno presenti: Saeed Al Batal (regista), Alex Majoli (fotoreporter MAGNUM, giuria Premio per l’Inclusione Edipo Re), Giona Nazzaro (Delegato Generale Settimana Internazionale della Critica), Riccardo Biadene e Silvia Jop (direzione artistica Isola Edipo/Kama Productions), Letizia Gatti e Alessandro del Re (Reading Bloom).

INTRASTEVERE

Il ragazzo più felice del mondo

Al cinema Intrastevere la programmazione di Venezia a Roma inizia alle 17:30, con il film vincitore del  Premio FIPRESCI Napszállta (Tramonto) del regista ungherese Laszlo Nemes, già Premio Oscar al Miglior Film Straniero per Il Figlio di Saul nel 2016, che questa volta dirigeun’epopea storica in cui il declino dell’Impero Austro-Ungarico fa da sfondo alle vicende di una ragazza che rimane invischiata in una serie di misteriosi eventi. Alle 20:30, direttamente dalla nuova sezione Sconfini, approda in rassegna Il ragazzo più felice del mondo del fumettista Gianni “Gipi” Pacinotti che si è messo sulle tracce di un ammiratore seriale che da più di vent’anni manda lettere agli autori di fumetti chiedendo degli schizzi in regalo mentre alle 22:00 sarà proiettato What You Gonna Do When the World’s on Fire? di Roberto Minervini, che dopo Stop the Pounding Heart e Louisiana continua a mostrare l’altra faccia degli Stati Uniti, quella che non ha voce facendo luce, in questo caso, sulla discriminazione e sulla violenza subite dagli afroamericani nel Sud degli States.

 

 

 

 

Share Button
Write a comment:

*

Your email address will not be published.

© 2016 ANEC Lazio | via Vicenza, 5/a 00185 Roma | P.Iva 04922311008

logo-footer

SOCIAL            / powered by Daniele Pizzichelli