«Il ritratto di Ivan, un diplomatico che attraversa il mondo senza capirlo». E poi: «Il ritratto di Ismaël, un regista che attraversa la propria vita, anche lui senza capirci un bel niente». E infine «Il ritorno di una donna dal regno dei morti». Così Arnaud Desplechin ha sintetizzato il suo ultimo film, Les fantômes d’Ismaël, cui è stato affidato il compito di aprire le danze al 70° Festival di Cannes e che sarà possibile vedere all’interno della rassegna Le vie del Cinema da Cannes a Roma e in Regione.

 

Il film, interpretato da un trio di stelle quali Marion Cotillard, Mathieu Amalric e Charlotte Gainsbourg, racconta di Ismaël Vuillard, regista febbrile che scrive di notte per ricacciare gli incubi. Legato sentimentalmente a Sylvia, astrofisica con la testa tra le stelle, ha perso Carlotta, la giovane consorte inghiottita vent’anni prima dal nulla. Da allora si prende cura di Henri Bloom, autore cinematografico, mentore e padre inconsolabile di Carlotta, che una mattina d’estate ritorna dall’aldilà.

Les fantômes d’Ismaël è in programma questa sera alle ore 20:15 presso il Cinema Giulio Cesare di Roma,  (biglietti acquistabili online a questo indirizzo www.circuitocinema.com).

 

 

Share Button
Write a comment:

*

Your email address will not be published.

© 2016 ANEC Lazio | via Vicenza, 5/a 00185 Roma | P.Iva 04922311008

logo-footer

SOCIAL            / powered by Daniele Pizzichelli