Nella giornata di martedì, è il quartiere Testaccio ad essere protagonista della rassegna Da Venezia a Roma. Oltre al Cinema Farnese; le proiezioni del 18 settembre si terranno infatti presso il Multisala Greenwich.

GREENWICH

Doubles Vies

La programmazione del Greenwich ha inizio alle 18:00 con la proiezione di Lissa Ammetsajjel (Still Recording) dei registi siriani Saeed Al Batal e Ghiath Ayoub, film vincitore del Premio del Pubblico Sun Film Group e del Premio per l’Inclusione Edipo Re, in cui i due autori raccontano attraverso immagini di rara potenza, la Siria dilaniata dalla guerra civile.  A introdurre la pellicola Silvia Jop e Riccardo Biadene, (direzione artistica Isola Edipo/Kama Productions) e lo scrittore Emanuele Trevi (giuria Premio per l’Inclusione Edipo Re). Alle 20:30 l’appuntamento è con Doubles Vies, pellicola diretta da Oliveir Assayas in cui Guillaume Canet  interpreta un editore parigino di successo che fatica ad adattarsi alla rivoluzione digitale che ha travolto il mondo dell’editoria. Per concludere, alle 22:30,  due opere presentate alla Settimana Internazionale della Critica Fino alla fine, il corto diretto da Giovanni Dota, commedia sulla criminalità ambientata a Napoli realizzata al termine del 2° anno del corso di Regia al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma e Saremo giovani e bellissimi, esordio nel lungometraggio di Letizia Lamartire incentrato sul rapporto genitori-figli e sull’inesorabilità del tempo che passa. A introdurre il film, la regista e lo sceneggiatore Marco Borromei.

 

FARNESE

José

Al Farnese alle 16:30 si inizia con il vincitore del GdA Director’s Award C’est ça l’amour di Claire Burger, racconto tenero e autentico su una famiglia in crisi seguìto, alle 18,30, da Why Are We Creative? il documentario di Hermann Vaske che interroga alcuni intellettuali e artisti più influenti e conosciuti della nostra contemporaneità per comprendere da dove nasce la loro vena creativa. Alle 20:00 il Presidente ANAC Francesco Ranieri Martinotti introduce 1938 – Diversi documentario diretto da Giorgio Treves che, a ottant’anni dalla promulgazione delle leggi razziali fasciste, ricostruisce il contesto, la genesi e la natura di questa nerissima pagina della nostra storia. Saranno presenti il regista e lo sceneggiatore Luca Scivoletto.  Alle 21:40, l’ultimo appuntamento della giornata prevede la proiezione del film vincitore del Premio Queer Lion, José,  racconto di formazione intimo e toccante che sarà introdotta dal regista Li Cheng e dal produttore George F. Roberson.

Share Button
Write a comment:

*

Your email address will not be published.

© 2016 ANEC Lazio | via Vicenza, 5/a 00185 Roma | P.Iva 04922311008

logo-footer

SOCIAL            / powered by Daniele Pizzichelli