Martedì 23 luglio al CineVillage Talenti, si svolgerà l’incontro sul tema Dialogo sullodio verso i migranti di ieri e di oggi, a cura di Grande come una città.

Ingresso libero

Emigrati italiani, emigrati stranieri. Quelli che furono, quelli che sono. Due libri, due differenti indagini, quelle consegnate al pubblico da Concetto Vecchio in Cacciateli! (Feltrinelli) e da Annalisa Camilli in La legge del mare (Rizzoli); due lavori diversi con l’obiettivo comune di riflettere, narrare e far conoscere parte dell’emigrazione – quale era ieri, quale è oggi – cosa accade intorno ad essa, come la propaganda inquina l’informazione in Rete, come poi influenza il dibattito pubblico e come vecchie propagande fasciste e razziste oggi, a distanza di decenni, si ripetono seminando odio. Modera lo scrittore e giornalista Christian Raimo.
Un dibattito e un incontro necessari per ribadire che la legge del mare non ha che un obiettivo: salvare la vita di chi rischia di morire tra le onde e non meno per ricordare di quando i migranti eravamo noi, per esempio in Svizzera, dal 1946 al 1968 circa due milioni e proprio su di noi allora si abbattevano odio e razzismo.

Annalisa Camilli è giornalista di Internazionale dal 2007. Ha lavorato per l’Associated Press e per RaiNews24. Nel 2017 ha vinto l’Anna Lindh Mediterranean Journalist Award per l’inchiesta La barca senza nome. Dal 2014 segue i migranti in viaggio per e attraverso l’Europa, raccontando le loro storie. Vive a Roma.

Concetto Vecchio, giornalista alla redazione politica de la Repubblica. Vive a Roma. È autore di Vietato obbedire (Bur Rizzoli 2005) sul ‘68 alla facoltà di sociologia di Trento e Ali di piombo (Bur Rizzoli 2007) sul movimento del 1977 e il delitto Casalegno. Ha vinto i premi Capalbio e Pannunzio. Nel 2009 ha pubblicato Giovani e belli.

Share Button
Write a comment:

*

Your email address will not be published.

© 2016 ANEC Lazio | via Vicenza, 5/a 00185 Roma | P.Iva 04922311008

logo-footer

SOCIAL            / powered by Daniele Pizzichelli