fbpx
Il Futuro siamo noi

Evento speciale ‘Alice nella città’ alla Festa del Cinema di Roma 2020, arriva nelle sale il 13 maggio l’ultimo film di Gilles De Maistre intitolato Il futuro siamo noi. Un documentario che riunisce le esperienze di bambini di tutto il mondo che con le loro iniziative lottano per un futuro migliore.

C’è Arthur, francese, di dieci anni che è sempre stato desideroso di aiutare i più poveri. I suoi genitori gli hanno consigliato di fare qualcosa che gli piacesse e così ha iniziato a disegnare e dipingere. I suoi lavori vengono valutati tra i 50 e i 200 euro. Con i soldi raccolti acquista generi di prima necessità per distribuirli a chi è più svantaggiato. Il suo desiderio è di comprare un immobile per ospitare i più bisognosi.

Heena di anni ne ha 11 . È di Nuova Delhi. È una giovane reporter e scrive per Balaknama, un giornale scritto da e per bambini di strada. Sulle pagine del mensile riportano le loro esperienze di vita belle e brutte. Dietro ad ogni storia c’è un vero e proprio lavoro di redazione. I bambini, insieme a molti volontari di realtà associative, distribuiscono il giornale e organizzano incontri per i giovani analfabeti ai quali Heena insegna a leggere e scrivere.

Aïssatou è della Guinea, ha 12 anni ed è impegnata nella lotta per la parità di genere, contro la violenza sulle donne, i matrimoni combinati e le spose bambine.

Poi ci sono Kevin, Jocelyn, Peter, José Adolfo, Chloe, Malala… ognuno con le idee molto chiare, chi nella difesa dell’ambiente, chi nei diritti dei minori, chi in quelli all’educazione.

Il Futuro siamo noi
Gilles De Maistre con alcuni dei bambini protagonisti del suo ultimo documentario.

“Ci sono grandi differenze tra tutti i bambini che ho filmato in giro per il mondo, ma una cosa li accomuna – dichiara il documentarista francese Gilles De Maistre – ho scelto di mostrare nel film i bambini che fanno qualcosa di tangibile. Tutti i bambini del film sono bambini che fanno qualcosa di concreto (…) sono protagonisti della loro lotta, agiscono (…) anche se si tratta di salvare solamente tre persone, sono azioni concrete nella loro vita e penso che questo sia ciò che è interessante in tutti i ritratti illustrati nel film. E ce ne sono altre migliaia che fanno la stessa cosa. Il loro esempio potrebbe far nascere altre vocazioni e forse tra 20 o 30 anni, ce ne saranno così tanti che cambieranno il corso delle cose. E si salverà il mondo!”

Il futuro siamo noi di Gilles De Maistre, con il patrocinio di UNICEF e UNESCO, Distribuzione Officine UBU

 

G.V.

Share Button
Write a comment:

*

Your email address will not be published.

© 2016 ANEC Lazio | via Vicenza, 5/a 00185 Roma | P.Iva 04922311008

logo-footer

SOCIAL            / powered by Daniele Pizzichelli